Quello che... vuoi cercare qui

mercoledì 26 gennaio 2011

Frolla (e Sacher...)


Sono in fila alla cassa del Discount.
Le peggiori nefandezze mangerecce sono ammonticchiate lì nei pressi. Perché mentre siete in fila, nervosi, sbavando, magari a ridosso dell'ora dei pasti e con un certo languorino che vi assale, loro sono lì per tentarvi...
Invece, vicino alla cassa del discount, trovo un bell'espositore di Libri, libricini di quelli senza pretese, quelli che costano dai 3 ai 7 euro massimo. Tra questi (manco a dirlo, eh) mi cade lìocchio su uno piccolino, direi tascabile, con il titolo emblematico (vedi immagine). Ad attirarmi, oltre il titolo culinario, sono i disegnini ad acquerello (mi fanno impazzire) ed una fantastica scoperta, all'interno: l'associazioni di frasi tratte da Testi più o meno famosi, o da film, che accompagnano questa o quella ricetta. Ad esempio le Madeleines di Proust in "Alla Ricerca del Tempo Perduto", o ancora l'elogio della Mela di Kahlil Gibran in "Il Profeta"... ma la citazione per la quale avrei comprato il libro anche in bianco, è il celebre scambio di battute con cui Nanni Moretti parla della Sacher Torte nel film "Bianca", che riscrivo in toto (merita).

Lei mi sta scavando sotto, mi toglie la panna, la castagna da sola sopra non ha senso.
Il Mont-Blanc non è come un cannolo alla siciliana che c'è tutto dentro, è come uno zaino:
lei se lo porta appresso per un mese e sta sicuro.
Il Mont-Blanc si regge su un equilibrio delicato, non è come la Sacher Torte...
Cosa?
La Sacher Torte
Cos'è?
Cioè lei praticamente non ha mai assaggiato la Sacher Torte?!
NoVa bè continuiamo così, facciamoci del male!

Vabbeh... la Sacher la faccio un'altra volta.
Che mio marito ieri m'ha detto: "ma le crostate t'hanno fatto qualcosa a te"? "no, perché?" "eh, non le fai più"... Come dirgli di no? E allora...


La Ricetta della Frolla del Libro

300 Farina
150 Burro
130 Zucchero
3 Tuorli
1 bustina di Vanillina (io non l'ho messa)
Buccia di 1/2 Arancia Bio
Sale 1 pizzico

Taglio il Burro a dadini e lo lascio ad ammorbidire a temperatura ambiente. Gratto la Buccia dell'Arancia nello Zucchero (esalta gli olii essenziali). Lavoro Burro e Zucchero. Aggiungo i Tuorli ed il Sale. Unisco infine la Farina. Faccio la palla e la metto in frigo per almeno mezz'ora. Stendo e faccio frollini o crostata. Forno a 180° per circa 40 minuti, finché non è bella biscottata.



1 commento:

LaMonia ha detto...

Interessante questa variante della frolla e poi non avevo mai pensato di mettere l'arancia grattuggiata con lo zucchero ed unire la farina alla fine...

Proverò!